E’ in arrivo il capodanno cinese, noto anche come il “nuovo anno lunare” o “festa di primavera”, una delle feste tradizionali più importanti per la popolazione cinese.

A differenza del calendario occidentale, il capodanno cinese viene celebrato il primo giorno del primo mese del calendario cinese, che tendenzialmente cade in corrispondenza della seconda luna che segue il solstizio d’inverno.

Quest’anno, nel 2018, la data d’inizio del capodanno cinese è prevista per il 26 febbraio 2018 con l’arrivo dell’Anno del Cane, la creatura che può comprendere lo spirito umano e obbedire al suo padrone, senza pregiudizi e senza giudicare. Per questo i cinesi lo considerano un animale di buon auspicio.

Le festività durano 15 giorni concludendosi con la “festa delle lanterne”, un’occasione per i bambini di portare delle luci colorate in una parata, con l’arrivo della luna piena.

Il capodanno cinese si festeggia rigorosamente in famiglia, ritrovandosi tra parenti appartenenti a diverse generazioni, affinché sia possibile scambiarsi dei doni in pacchetti rossi e gustarsi tutti insieme gli immancabili ravioli cinesi durante il cenone:

  • Ravioli bolliti – in cinese “shuijiao” (fagottini d’acqua)
  • Ravioli al vapore – in cinese “zhengjiao” (fagottini al vapore)
  • Ravioli brasati – in cinese “jianjiao ” (fagottini fritti asciutti)

Non possono ovviamente mancare i fuochi d’artificio!


 

 

DOU nasce nel 2013 con l’idea di diventare un ristorante capace di creare la più ampia varietà di ravioli, Dim Sum e xiaolongbao mai vista nella ristorazione milanese. L’intera proposta del ristorante si basa in realtà su tre grandi principi. Il primo è la sperimentazione o rivisitazione della cucina asiatica, soprattutto quella cinese.  Qualità e freschezza a tutti i costi fanno parte del secondo principio, mentre il terzo si fonda su l’importanza del servizio e di avere sempre un occhio di riguardo nei confronti della nostra Clientela affinché esca dal nostro ristorante portando con sé un’esperienza culinaria unica”.