Tra le diverse specie di basilico utilizzate in cucina vi è quello Thailandese, più dolce e corposo rispetto al basilico comune, con un profumo di liquirizia dolce e persino di pepe e cannella a detta di alcuni esperti.

Le foglie del basilico Thailandese si presentano di forma più slanciata rispetto al basilico tradizionale e contengono diversi oli essenziali. Dal caratteristico colore verde scuro possono persino diventare un elemento decorativo per qualsiasi ambiente.

Tutte queste caratteristiche rendono il basilico Thailandese un’erba molto allettante per ogni cuoco creativo, può persino resistere al calore meglio del basilico comune, in modo da poterlo utilizzare al meglio per insaporire zuppe orientali, salse, piatti fritti e gli immancabili Noodles.

Un’erba davvero sorprendente che non può mancare negli ingredienti di qualità utilizzati dal ristorante DOU di Milano.


 

 

DOU nasce nel 2013 con l’idea di diventare un ristorante capace di creare la più ampia varietà di ravioli, Dim Sum e xiaolongbao mai vista nella ristorazione milanese. L’intera proposta del ristorante si basa in realtà su tre grandi principi. Il primo è la sperimentazione o rivisitazione della cucina asiatica, soprattutto quella cinese.  Qualità e freschezza a tutti i costi fanno parte del secondo principio, mentre il terzo si fonda su l’importanza del servizio e di avere sempre un occhio di riguardo nei confronti della nostra Clientela affinché esca dal nostro ristorante portando con sé un’esperienza culinaria unica”.